Prenotazioni 0444 91 36 11 / 0444 41 46 19

La neurite ottica è una condizione clinica, non sempre di natura infiammatoria, coinvolgente il nervo ottico, che può originare da meccanismi diversi:

  • infiammazione
  • demielinizzazione
  • tossicità
  • patologie neurologiche e vascolari
  • traumi
  • tumori

La neurite ottica acuta, soprattutto nella forma demielinizzante, colpisce pazienti con età compresa tra i 20 e i 50 anni ma, anche se più raramente, può presentarsi in età pediatrica.

I sintomi principali sono la riduzione improvvisa dell’acuità visiva, algie peribulbari, difficoltà nei movimenti oculari e, talora, alterazioni del senso cromatico.

Gli esami diagnostici oculari, che principalmente sono in grado di confermare la diagnosi e documentare l’entità del danno del nervo ottico, sono il campo visivo e i potenziali visivi evocati.

La terapia si basa sull’uso di corticosteroidi nelle forme infiammatorie, di farmaci antiaggreganti nelle forme vascolari e sulla cura ed eliminazione delle cause nelle forme secondarie.